lunedì 2 maggio 2011

Viva il treno (quello lento)

Nonostante fossi ufficialmente in vacanza, le ultime due settimane sono state massacranti: le scadenze per la consegna di alcuni programmi e un parziale da preparare mi hanno sfiancato.
Non avrei mai creduto che questa situazione mi avrebbe fatto rivalutare le tediose trasferte quasi-giornaliere sui treni FER, diventate alternative addirittura desiderabili in confronto a giornate passate piegato su una tastiera. Si, questi momenti mi hanno fatto riconsiderare i pregi del trasporto su rotaia!

In lontananza, un treno che attraversa la campagna...


E quindi, viva il treno, ma meglio se è lento...
perchè ti lascia il tempo di leggere un libro in santa pace.
perchè sei libero di annoiarti, e la noia oggi è un lusso raro.
perchè ti lascia riflettere (in mancanza di altro da fare).
perchè ti allontana un poco dagli obblighi che ti aspettano a destinazione.
perchè se stai andando in vacanza ti gusti di più il viaggio.
perchè se torni da una vacanza, questa finirà un po' più tardi.
perchè puoi schiacciare un pisolino.
perchè puoi goderti il paesaggio senza preoccupazioni.
perchè magari è in ritardo e se ti dai una mossa riesci a non perderlo!
perchè andare di fretta è stressante.
perchè è più economico.
perchè... se vi viene qualche idea scrivetela in un commento.