sabato 26 febbraio 2011

[LIBRO] Il Maligno

  • TITOLO: Il Maligno
  • AUTORE: Bruno Fonzi
  • EDIZIONE: Einaudi, 1964
  • PROVENIENZA: Mercatino

 Gli avvenimenti raccontati da questo breve romanzo hanno luogo in un piccolo paese del centro Italia, lontano un centinaio di chilometri da Roma, nel 1930 circa. Uno strano evento catalizza l'intorpidita attenzione della popolazione locale: dei misteriosi rumori ("i bussi") vengono uditi nella modesta abitazione di una donna analfabeta e di dubbia fama. La superstizione locale personalizza velocemente il fenomeno, associandolo alla presenza di uno spirito, battezzato il Maligno per la sua tendenza a rispondere con maldicenze alle domande che gli vengono poste (sempre tramite "spiritici" battiti sul legno).
Gli eventi che circondano le manifestazioni del Maligno aprono uno squarcio crudo e realistico sulla vita e i segreti di un antico mondo rurale: i pettegolezzi e le maldicenze tipiche dei paesini, la diffidenza degli abitanti delle colline per quelli che invece sono <<del piano>>, scene di vita contadina (come la sanguinosa macellazione di un maiale), i dubbi e le paure di un parroco molto più ateo e blasfemo dei suoi "fedeli", la presenza della cultura fascista incarnata dalla marziale maestra di scuola, l'accidia e le perversioni della decaduta nobiltà locale, identificabile nella figura di un vecchio principe inetto e di una contessina dalle fantasie sado-masochistiche.
La sfumatura del soprannaturale passa nettamente in secondo piano rispetto ai tratti netti con cui viene rappresentata la vita nel paese, immortalata nelle 150 pagine di questo romanzo strutturato come un book fotografico, preparato per ricordare sotto tutte le sue sfaccettature una realtà ormai dimenticata ed estinta.