lunedì 19 marzo 2012

Mercatino di Cento (FE), Domenica 18/03/2012

Ubicazione: Cento FE, Italia
Mi dispiace dirlo, ma questa volta sono deluso: a quanto pare le contravvenzioni della Guardia di Finanza somministrate durante le precedenti edizioni hanno sortito il loro effetto, visto che mancavano quasi la metà dei banchetti. Credo si tratti di un ottimo specchio del perché questo paese è nella merda (oups, pardon): si mette il cittadino in condizioni di violare le regole, talvolta invitandolo addirittura a farlo (questi mercatini esistono da anni, che si venda e non si scambi niente è cosa chiaramente risaputa... e necessaria) e quando c'è bisogno di soldi lo si munge ben bene con contravvenzioni e multe, senza poi dare la possibilità di regolarizzarsi veramente (eddai, le mostre-scambio non funzionano, c'è poco da insistere: mi porto in giro una carriola con tutto il mio materiale da scambio?). Mi auguro che il Comune abbia in mente qualcosa, visto che è di sicuro una perdita non trascurabile: meno turismo, negozi che stanno aperti il giorno del mercatino, i soldi per i posteggi dei venditori (pardon, scambisti)...

Ultima lamentela riguarda invece il merito del mercatino, Bibliografica in particolare (colpita anch'essa da qualche defezione... a meno che alle 9:30 i venditori dovessero ancora presentarsi): prezzi medio-alti per libri rari/antichi/di pregio (che li non mancano mai) vanno benissimo, ma venditori che mi propongono di pagare 10€ un libro usato e consunto che si trova tranquillamente nuovo a 14 mi fanno perdere la pazienza in fretta (per la cronaca, il libro era Il borgomastro di Furnes, di Simenon). Il mercatino NON è un negozio: la clientela è differente, accidenti.

Detto questo, sono tornato comunque a casa con una sportata di libri: non si sa mai che il mercatino faccia una brutta fine!