lunedì 16 luglio 2012

[LIBRO] La saggezza del bibliotecario

  • TITOLO: La saggezza del bibliotecario
  • AUTORE: Michel Melot
  • TRADUTTORE: Eleonora Missana
  • EDIZIONE: Sylvestre Bonnard, 2006
  • PROVENIENZA: Libreria, nuovo

 Ultimamente le recensioni di libri sul blog stanno scarseggiando. Non è certo perché ho smesso di leggere (anzi...) ma il tempo che dedico a sfogliare carta è ormai completamente assorbito da imponente manualistica più o meno interessante e generalmente troppo specifica (o troppo poco interessante) per finire qui dentro. Invece questo libretto (94 pagine! Lo potete leggere in una giornata) è stato una sorpresa: non è un manuale è capace di condensare in poche pagine il succo di quanto letto in tomi ben più imponenti e pretenziosi, e a discapito di quanto il titolo possa far sospettare non è neanche un modo di auto-glorificarsi (Melot stesso è un bibliotecario, presidente del Conseil supérieur des bibliothèques) ma è invece un'introduzione agli scopi della biblioteca e al mestiere del suo ospite (avevo pensato ai termini "guardiano" e "custode", ma dopo la lettura di questo libro sembrano decisamente fuori luogo), il bibliotecario.
Questo flusso incessante di sapere pubblicato il bibliotecario lo affronta con coraggio, lo agguanta, ci si accapiglia; lo argina, lo devia, lo canalizza, lo filtra per distribuire al lettore assetato un sapere potabile.
Questa è la sua funzione, e Melot la illustra spiegando al lettore le funzioni della catalogazione, sfatando il delirio-mito della Biblioteca Universale, chiarendo il perché e il percome del diverso rapporto con il libro delle culture latine e delle culture anglosassoni, descrivendo l'evoluzione architettonica della biblioteca e infine descrivendo l'Universo stesso come una Mondoteca.

Una lettura interessante. Dovesse capitarvi tra le mani, prendetelo in considerazione.