domenica 15 luglio 2012

Ibidem: Gli autori lo sanno

Il più delle volte, quando afferra un libro, il bibliotecario non inizia immediatamente la lettura. Prende le misure dell'opera, la soppesa con lo sguardo, osserva a lungo la copertina, il risvolto e il dorso, poi dà un'occhiata al frontespizio, titolo, autore, editore, tutto ciò che definisce "autorità" e "indirizzi", va direttamente al colophon, rileva la data, il formato, il numero di pagine, indugia sull'indice, verifica se ci sono una bibliografia, degli indici e delle illustrazioni; valuta alla fine la sua robustezza e la qualità della carta, dell'impaginazione e della stampa. Tutto qui. Se gli autori lo sapessero, farebbero dei libri finti destinati unicamente alle biblioteche. Alcuni lo sanno.
Michel Melot, trad. Eleonora Missana, La saggezza del bibliotecario, Cremona: Sylvestre Bonnard, 2006.