giovedì 7 giugno 2012

Ibidem: Perle d'inchiostro

Quando capii meglio gli uomini, compresi che era proprio questo incredibile disordine una delle ragioni per cui amavano Pembroke Books. Non venivano li soltanto per comprare qualche libro, pagare e andar via alla svelta. Se ne stavano a gironzolare intorno. Lo chiamavano «curiosare», ma era piuttosto qualcosa di simile a un lavoro da archeologi o minatori. [...] quando riuscivano a cavare fuori qualche perla di letteratura da un cumulo di ciarpame, erano di gran lunga più felici che se fossero entrati soltanto per comprare.
Sam Savage, trad. Evelina Santangelo, Firmino, Trento: Einaudi, 2008.